Credere nelle proprie idee.

Scritto il alle 10:17 da Ascanio L. Strinati

“If you can’t then you must”. Condivido chi ha la forza e la determinazione nell’applicare giorno dopo giorno l’atteggiamento “se non puoi, allora devi”.

Credere nelle proprie idee… Sembrano le parole di un motivatore, in realtà, riportate al trading, si traducono in “creare una strategia e portarla avanti”, incurante che il mercato dia dei falsi segnali o vada per la maggior parte del tempo nella direzione opposta.

Certo, non posso andare contro mercato ad oltranza… bisogna darsi delle regole. La principale regola è “tagliare le perdite e far correre i profitti” (tutti lo dicono, pochi lo fanno…)

E cosa succede?

Il mancato rispetto delle proprie strategie porta proprio al comportamento opposto: tagliare i profitti e …lasciar correre le perdite in attesa di (improbabili) recuperi (questo è il principale motivo per cui molti operatori considerano il trading stressante!)

E’ normale avere delle aspettative.
E’ “professionale” confermarle attraverso degli studi (indicatori, analisi, trend…)
E’ giusto entrare a mercato ed assumersi il rischio delle proprie idee (non lasciatele “su carta”)
E’ prudente inserire dei limiti alle potenziali perdite.
E’ sciocco, se le cose non vanno come si sperava, portarle avanti ad oltranza (non rispettare tali limiti, “autoconvincendosi” che le cose volgeranno “sicuramente” a vostro favore).

Se “a freddo” abbiamo inserito quegli “stop”, probabilmente un motivo c’era.

La maggior parte degli operatori (quelli che non guadagnano) modifica le proprie decisioni “in corsa”, sostituendo una strategie “razionali e ponderate” con decisioni prese in “situazioni limite” (mercato vicino allo stop, perdita massima, emotività al massimo… e stress a 1000).

Beh, le conseguenze sono evidenti.

Essere a mercato da diverso tempo, con una situazione di pesante perdita (decisamente sotto a quella programmata inizialmente), e con le cose che non sembrano cambiare… a questo punto, si:

Trading = Stress!

Sarebbe molto meglio realizzare una piccola perdita, metabolizzare che “può accadere”, prendersi magari una pausa (minuti, ore, giorni) e poi rimettersi a fare il lavoro più bello del mondo!

Dunque… Credere nelle proprie idee… e darsi delle regole! ;o)

Bye

Filippo Cossetti

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Credere nelle proprie idee., 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

In una settimana dove ci siamo ritrovati con il Black Friday e il Thanksgiving Day, il vero prot
Dopo il Dieselgate un altro scandalo potrebbe investire il settore dell'auto. Ma questa volta dell'a
A Piazza Affari ieri ha brillato Telecom Italia con la sua miglior seduta dell'anno. Lo sprint r
Colgo l'occasione dell'articolo "BITCOIN: ma la quotazione del future al CME è una cosa positiv
Molti fondi, alla ricerca di rendimenti “sicuri” e superiori allo zero, stanno adottato una stra
Oggi faremo un quadro di lungo periodo sul futures Dax. Rispetto al precedente aggiornamento non
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
FTSE Mib: Apre in lieve ribasso il listino italiano dopo aver evidenziato ieri una seduta interloc
Come già detto negli ultimi giorni continuiamo ad ignorare i dati provenienti dall'economia ame
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us