Quando la performance diventa abitudine

Scritto il alle 10:25 da Ascanio L. Strinati

Scorrendo le prime posizioni della classifica di questa sedicesima edizione della ITCup quello che sorprende non è tanto, o non solo, il livello della singola performance quanto la contiguità. I primi tre concorrenti hanno realizzato tutti performance a tre cifre ed il quarto ci è andato molto vicino.

Diciamo subito che questa è l’ultima classifica parziale con dati aggiornati alla settimana scorsa, il Campionato finirà martedì 6 maggio e quindi a tutti gli effetti ci sono gli ultimi tre giorni per gli ultimi eventuali colpi di scena. Colpi di scena affatto impossibili dato la volatilità del mercato, gli effetti leva e non certo per ultimo la qualità dei concorrenti.

Concorrenti che finalmente hanno un nome e presto un volto.
In prima posizione Giovanni Colombraro il cui 293,17% insieme ad un titolo Top Trader del 2002 la dice lunga sulle sue qualità.
Al secondo posto Fernando Di Fazio con il 266,81%, altro volto noto del Campionato avendo conquistato il secondo posto ed il titolo MostMoneyMade lo scorso anno.
Chiude il podio Angelo Auletta con un 148,39% di tutto rispetto. Anche Auletta è uso frequentare le parti alte delle classifiche avendo raggiunto il podio nel 2006.
Nella classifica forex lotta all’ultimo click per aggiudicarsi il trofeo tra Eugenio Maccarinelli (35,01%) e Filippo Cossetti (33,33%). Il primo noto ai frequentatori di forum di finanza mentre il secondo è un altro volto noto della finalissima di Rimini.

Due considerazioni forse vale la pena farle: la prima è che i rendimenti di chi opera su azioni e futures sono risultati molto più alti delle performance sul forex ma di questo parleremo con i diretti interessati sia su queste pagine nelle prossime settimane che di persona a Rimini.

La seconda: se ci sono molti vincitori che riescono a riproporsi ai vertici delle classifiche forse si può affermare che il Campionato stia adempiendo la mission di individuare talenti da sottoporre al giudizio del pubblico.

O almeno così ci piace, immodestamente, pensare.

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

Il tantra dei gestori, negli ultimi mesi, è stato senza dubbio questo: diminuire la duration de
Il Ftse Mib apre in lieve correzione dopo l'impulso rialzista di ieri ma resta sopra i supporti più
La cornucopia delle pensioni è approntata ma non si decide a elargire i suoi frutti. E’ un gran p
Ma davvero c'era qualche ingenuo che credeva che le trattative tra gli Stati Uniti e la Cina per
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
In questi giorni l’attenzione degli operatori è tutta concentrata sulla vicenda dei dazi doga
Quella tra USA e Cina è molto più di una guerra commerciale. In palio la leadership economica mo
Partenza in ampio gap rialzista per il Ftse Mib che, incassata la vittoria sulla precedente resisten
Mentre i mercati americani cercano disperatamente di attuare il rimbalzo del gatto morto per all
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espres