Pensieri da Trader… Trading sotto l’ombrellone? …No grazie

Scritto il alle 08:25 da Ascanio L. Strinati

by Filippo Cossetti     –

Questo è un argomento che mi fa imbestialire: ma visto che “predico” la “gestione emotiva nel trading”, applico quello che dico e… e torno tranquillo.

Scherzi a parte: sento molti colleghi e neo-trader dire: “anche sotto l’ombrellone, grazie a tablet o smartphone, sono sempre operativo”.

No, no e ancora no!

Se si chiamano “vacanze”, o “ferie”, o “pausa estiva”…. ci sarà un motivo.

Dobbiamo (e vogliamo) rilassarci sia fisicamente che mentalmente. Soprattutto mentalmente…
E’ vero, siamo “multitasking” ed il nostro cervello ha diverse aree celebrali (soprattutto e donne…), ma essere in ferie e contemporaneamente avere posizioni aperte è comunque un “impegno” per il nostro cervello… un’attenzione continua ai mercati… un lavoro.

A mio avviso, se l’obiettivo è “staccare”, lo si fa su tutto…. Trading incluso.

Ma avete mai visto impiegati portarsi faldoni di pratiche sotto l’ombrellone?
Dirigenti stare al mare in giacca e cravatta con segretaria al seguito?
Poliziotti arrivare in spiaggia in divisa, armati e con l’orecchio sulla trasmittente?

Se si… è un problema per loro!

L’approccio al trading professionale è quello di qualsiasi altro lavoro: pausa = pausa. Punto.

A parte le battute egli esempi “estremi” (che comunque servono a comprendere il giusto approccio), l’obiettivo di questo articolo è far comprendere quanto sia importante prendersi un momento di pausa, nella vita lavorativa tradizionale come nel trading.

I veri pericoli sono:
– arrivare a settembre “scarichi” e impreparati a ricominciare “il lavoro” con la giusta energia e concentrazione;
– prendere alla leggera le operazioni effettuate (visto l’ambiente vacanziero)…. ed andare incontro a perdite (magari faticosamente ottenute durante l’anno);
– essere distratto… e non vivere al massimo un periodo di vacanza insieme ai propri cari.

…potrei continuare, ma mi fermo qui: ritorno alla gestione del capitale emozionale, emozioni che salvaguardano il buon trading… e i buoni rapporti al di fuori dei mercati.

L’esperienza mi insegna che 9 persone su 10 non rispettano questa “sana regola”… non per scelta, ma perché non riescono ad essere disciplinati: quando fissiamo uno “stop”, poi non possiamo cambiare continuamente idea (come nel Trading…)

E’ chiaro che possiamo avere strategie in corso, operazioni aperte o altro… ormai mi conoscete: stop loss, take profit… e spegnete il cellulare!

Buone vacanze!

Filippo

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Tags: , ,   |
1 commento Commenta
st.ros
Scritto il 26 luglio 2016 at 10:53

Solo per intermediari; gli altri non dovrebbero fare trading tutto l’anno
http://tradingonline-un-problema-morale.blogspot.it/

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Il tantra dei gestori, negli ultimi mesi, è stato senza dubbio questo: diminuire la duration de
Il Ftse Mib apre in lieve correzione dopo l'impulso rialzista di ieri ma resta sopra i supporti più
La cornucopia delle pensioni è approntata ma non si decide a elargire i suoi frutti. E’ un gran p
Ma davvero c'era qualche ingenuo che credeva che le trattative tra gli Stati Uniti e la Cina per
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
In questi giorni l’attenzione degli operatori è tutta concentrata sulla vicenda dei dazi doga
Quella tra USA e Cina è molto più di una guerra commerciale. In palio la leadership economica mo
Partenza in ampio gap rialzista per il Ftse Mib che, incassata la vittoria sulla precedente resisten
Mentre i mercati americani cercano disperatamente di attuare il rimbalzo del gatto morto per all
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espres